cislnazionaleAl Direttore Generale dell’AOU

OGGETTO: - Personale in somministrazione -.

Sono giunte alla scrivente O.S., Federazione CISL Università, segnalazioni di alcune criticità che attengono al personale operante presso codesta Azienda Ospedaliera Universitaria in  regime di somministrazione. 
Il predetto personale, in particolare, lamenta la mancata fruizione/remunerazione delle ore di ferie maturate in costanza di rapporto pregresso che codesta Azienda sarebbe in procinto di disporre d’ufficio nei mesi prossimi secondo un piano ferie forzoso predisposto autonomamente dalla Direzione Sanitaria.
Com’è certamente noto alla S.V. nel rapporto di lavoro le ferie costituiscono un diritto irrinunciabile del lavoratore e necessario perché consentono il c.d. recupero psico-fisico delle forze indispensabile per ottenere adeguati livelli di performance nella massima sicurezza dell’utenza, nel caso di specie, dell’AOU.
Ad avviso della scrivente, Segreteria quindi, analogamente a quanto avviene per il personale strutturato ambedue le suesposte problematiche sono meritevoli di attenta valutazione da parte dei vertici dell’AOU atteso l’obbligo del committente di assicurare al personale in somministrazione le medesime condizioni di rapporto applicate al personale strutturato.
Pertanto si chiede chiede alla S.V. di poter valutare positivamente la predisposizione di un nuovo piano ferie che tenga anche conto delle esigenze del personale in questione.
Inoltre è stato segnalato alla scrivente il mancato riconoscimento di indennità e compensi legati alla effettività della prestazione nonché al pericolo e al rischio professionale regolarmente corrisposte al personale strutturato in applicazione dei vigenti CC.CC.NN.LL.
Dovendo assicurare al predetto personale in somministrazione i medesimi istituti contrattuali applicati al personale strutturato la scrivente O.S., ritiene che la S.V. possa disporre agli Uffici competenti l’attivazione di ogni procedura utile affinché celermente sia corrisposto al personale in questione quanto dovuto per il lavoro prestato.
Siamo certi che codesta Direzione Generale, sensibile alle giuste istanze dei lavoratori, spesso forviati dalla cattiva informazione di talune alcune organizzazioni sindacali, darà corso alle richieste di cui alla presente evitando che facili strumentalizzazioni possano condurre le problematiche di cui sopra a trascende in un inutile contezioso certamente non auspicato dalla scrivente Federazione.

In attesa di cortese riscontro si porgono cordiali saluti.

Napoli, 21 febbraio 2017

Il Segretario Generale

Questo sito utilizza i cookie (files di testo) per esclusivi motivi tecnici e di navigazione. L'utente potrà disabilitarli attraverso il proprio browser. Chiudendo questo messaggio si autorizza quanto sopra.